Alimentazione sana nel 2023: cosa possiamo aspettarci

alimentazione sana 2023

Coma sarà il 2023 per chi si interessa di alimentazione sana?

Negli ultimi anni, le tematiche legate ad alimentazione salutare e healthy food hanno conosciuto una diffusione crescente. Ed è giusto che sia così: il modo in cui tutti noi ci alimentiamo non influenza solo la salute del singolo, ma ha importanti ripercussioni sull’ecosistema dell’interno pianeta.

Alla luce di questa consapevolezza, stiamo quindi vivendo in un periodo di importanza critica: per questo Nomisma, società specializzata in ricerche di mercato, ha realizzato un documento denominato Report Healthy e Bio Trends 2022.

In questo articolo riportiamo i tratti salienti di questa analisi: quattro domande fondamentali per arrivare a una politica produttiva sostenibile ed efficiente.

 

Come facciamo a ridurre lo spreco di cibo?

Non è un segreto che nei paesi più “avanzati” lo spreco di risorse alimentari è estremamente diffuso: parliamo di miliardi di euro di alimenti deperibili ogni anno, in particolare carne, pesce, frutta e verdura. E in questo senso, il Bel Paese non è migliore: noi italiani buttiamo via oltre 9 miliardi di euro, con una media di 674,2 grammi di cibo pro capite ogni settimana.

I più spreconi, senza troppo stupore, sono gli Stati Uniti, con ben 1.338 g di cibo buttati ogni settimana.

È quindi sempre più pressante la necessità di sviluppare un modello di produzione e distribuzione più efficiente e coordinato, mirato a sfruttare al meglio le nostre (limitate) risorse alimentari.



Come facciamo a rendere sostenibili le modalità di produzione del cibo?

Secondo le stime recenti, la popolazione mondiale ha raggiunto gli 8 miliardi. Si pone una domanda importante: come possiamo nutrire tutti senza compromettere l’equilibrio ambientale – più di quanto stiamo già facendo?

La sfida non è da poco: dobbiamo trovare il modo di rispondere alla domanda alimentare e delle necessità di agricoltori, allevatori e di tutte le realtà della filiera produttiva. Tutto questo, in un sistema rispettoso dell’ambiente.

Nel concreto, questo cambiamento di approccio comincia con sistemi di tracciabilità della produzione e, più in generale, di una maggiore trasparenza, con l’obiettivo è facilitare lo sviluppo di una conspevolezza diffusa delle diramazioni di ogni scelta alimentare che facciamo.

Leggi anche “Alimentazione Sostenibile: Un Concetto Che Dobbiamo Capire

 

Come possiamo portare avanti la transizione proteica?

Questo è un argomento che mi riguarda da vicino e di cui mi sentirai parlare spesso.

Parlando sempre dei paesi più sviluppati, l’alimentazione quotidiana della popolazione comprende percentuali notevoli di proteine di origine animale: nello specifico latticini e carne, la cui produzione è responsabile per circa un terzo delle emissioni responsabili dei devastanti cambiamenti climatici di questi anni. Non parliamo poi del consumo di suolo e di acqua per la coltivazione di mangimi e foraggi…

L’alternativa esiste e non è certo un segreto: la transizione verso alimenti ricchi di proteine a base vegetale. Alimenti come legumi, cereali e svariate tipologie di frutta e verdura forniscono al nostro organismo abbondanti quantità di proteine, senza che sia necessario ricorrere a carne e prodotti caseari.

Non è verosimile che una transizione così radicale venga portata a termine in tempi rapidi, ma sicuramente sarà necessario uno sforzo comune e deciso per muovere il primo passo.

Leggi anche “Ristorante Healthy: Un Modo Facile Di Mangiare Sano

 

Un’alimentazione sana è sufficiente per stare bene?

In una parola: no.

Non c’è alcun dubbio che nutrirsi con cibi sani sia fondamentale, ma il nostro benessere quotidiano dipende anche da una dieta bilanciata che tenga conto delle nostre caratteristiche fisiche, come anche del nostro stile di vita: possiamo anche mangiare sano, ma se l’unico movimento che facciamo è il tragitto da poltrona a frigorifero non possiamo sperare di godere dei vantaggi di un’alimentazione sana.

Continuando il trend degli anni scorsi, il 2023 sarà quindi un anno in cui il legame tra i concetti di alimentazione, sostenibilità e ambiente si farà ancora più stretto, in una conversazione che, piaccia o meno, riguarda da vicino la popolazione mondiale nella sua interezza.

 

Se ti interessa il mondo  dell’alimentazione sana, ti invito a unirti al Fresh Club! Scarica la nostra App e scopri ogni giorno un nuovo modo di mangiare bene! 

Seguimi su Instagram e Facebook.

SHARE THIS ON: