Alimenti contro il raffreddore: 7 cibi per non ammalarsi

alimenti contro il raffreddore

Esistono alimenti contro il raffreddore?

Mettiamola così: non esistono cibi miracolosi (purtroppo). Ma vale sempre il principio per cui quello che mangiamo influenza direttamente ciò che accade nel nostro corpo – a tutti i livelli.

E raffreddori, influenze e malesseri di stagione vari non fanno eccezione. 

Quindi: cosa possiamo inserire nella nostra dieta per ammalarci di meno?

DISCLAIMER: quando si tratta di cucinare in modo sano e gustoso non temo rivali, ma per una consulenza in ambito di salute e alimentazione ti raccomando di rivolgerti SEMPRE a un professionista con competenze comprovate!

 

Cosa mangiare per far passare il raffreddore?

Quando pensiamo agli alimenti contro raffreddore e altri malanni, c’è in effetti più varietà di quanto possiamo pensare: la natura offre una vasta gamma di alimenti ricchi di sostanze benefiche. In questo contesto, esploreremo gli alimenti ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti, che svolgono un ruolo cruciale nel rafforzare il sistema immunitario. 

 

1. Vitamina C (non è solo in limoni e arance)

È risaputo che la vitamina C è essenziale per il nostro sistema immunitario, in quanto favorisce la formazione e la funzione dei globuli bianchi ed è un potente antiossidante. Un errore che spesso si commette è pensare che gli agrumi siano la migliore fonte di vitamina C: la rucola, per esempio, ha il doppio della vitamina C rispetto alle arance. Anche il cavolo riccio e il cavolo verza sono ottime scelte, così come i kiwi – sempre mangiati crudi. Apriamo un po’ i nostri orizzonti e facciamo in modo di assumere un po’ di vitamina C tutti i giorni. 

 

2. Zinco, e il sistema immunitario ringrazia

Lo zinco è un elemento fondamentale per il sistema immunitario, in quanto contribuisce alla produzione delle cellule che combattono le infezioni, senza contare che supporta anche la guarigione delle ferite e il mantenimento della salute della pelle. Alimenti come noci, semi e legumi sono ricchi di zinco e svolgono un ruolo importante per mantenere il benessere generale della persona.

 

3. Aglio e cipolla: antivirali naturali

Quando si parla di antivirali, non si può non citare aglio e cipolla.

L’aglio contiene allicina, un composto antivirale e antibatterico che può contribuire a prevenire e alleviare il raffreddore. La cipolla, ricca di composti solforati, ha proprietà antinfiammatorie e può favorire la pulizia delle vie respiratorie.

E sono entrambi ingredienti versatili, che possiamo inserire facilmente nella dieta quotidiana,

 

4. Il Miracolo del miele: proprietà antibatteriche e antinfiammatorie

Il miele, con le sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, è un autentico miracolo della natura. Ricco di enzimi, antiossidanti e sostanze nutritive, il miele aiuta a combattere le infezioni e a lenire la gola irritata. Il miele crudo, non filtrato e non riscaldato, conserva al meglio queste proprietà. Può essere consumato da solo o aggiunto a bevande calde, come il tè, per ottenere il massimo beneficio. 

 

5. Yogurt (naturale) e probiotici

Il nostro benessere generale dipende per buona parte dal benessere dell’intestino, e quest’ultimo dipende dal consumo regolare di probiotici: microrganismi benefici che contribuiscono a mantenere l’equilibrio della flora intestinale, svolgendo un ruolo cruciale nell’ottimizzazione delle difese immunitarie.

Uno dei modi più facili di assumere probiotici è tramite lo yogurt, in particolare lo yogurt naturale e non zuccherato, che costituisce una deliziosa fonte di probiotici e proteine.

 

6. Cara, vecchia frutta secca

Ricca di antiossidanti, vitamine e minerali, la frutta secca è lo snack salutare per eccellenza: offrendo una potente combinazione di nutrienti che supporta il sistema immunitario e accelera il processo di guarigione.

Qualche esempio? Le noci, ad esempio, sono cariche di acidi grassi omega-3, fondamentali per ridurre l’infiammazione. Le mandorle contribuiscono con vitamina E, un antiossidante che promuove la rigenerazione cellulare. I semi di zucca forniscono zinco, cruciale per la crescita e riparazione dei tessuti.

La frutta secca è ottima come snack, ma può anche essere aggiunta ad altri piatti dalle Buddha Bowl agli Overnight Oats.

 

7. La tisana fa bene, il matcha fa meglio!

Non sottovalutiamo i rimedi della nonna, ma esploriamo nuove possibilità! Oltre a tisane e camomille possiamo provare tè nero e tè verde, ricchi dipolifenoli e catechine con proprietà antiossidanti. Meglio ancora, diamo una possibilità al matcha: un tè verde di origine giapponese e uno degli antiossidanti naturali più potenti. È inoltre ricco di polifenoli e aminoacidi che agiscono sulla muscolatura liscia e proteggono il sistema nervoso dai danni dello stress.

 

Vuoi saperne di più sull’argomento? Scarica la nostra App – o meglio ancora, vieni a trovarci! – e scopri ogni giorno un nuovo modo di mangiare sano! 

Seguimi su Instagram e Facebook.

SHARE THIS ON: