Cucina Healthy: cos’è e come sta cambiando la ristorazione

cucina healthy

La cucina healthy è un trend che riguarda la ristorazione di sempre più paesi e l’alimentazione quotidiana di sempre più persone. Ed è un trend che sta conoscendo un successo crescente.

Sarebbe quindi riduttivo identificare la cucina healthy con il concetto di “mangiare sano”! 

In questo articolo analizziamo questo nuovo fenomeno e cosa comporta per la ristorazione in Italia.

Pregiudizi sulla cucina healthy

Come per tutti i trend in crescita, sulla cucina healthy c’è molta confusione: in particolare, si tende spesso a parlarne come di una tipologia di alimentazione caratterizzata da privazioni e rinunce.

E non è assolutamente così!

La cucina healthy, quella vera, non prevede una limitazione ai sapori, né all’esperienza del pasto. Al contrario: sotto molti aspetti, la filosofia healthy nasce in risposta all’abitudine di rivisitare alcuni dei piatti più amati della cucina mediterranea, togliendo calorie, sapore e buona parte delle sostanze nutritive di cui invece il corpo ha bisogno.

In questo senso, la cucina healthy si rifà ai principi della scienza della nutrizione: non si tratta di eliminare ingredienti o cibi, ma di fare attenzione ai metodi di preparazione, conservazione e cottura dei piatti, come anche alla qualità di ingredienti utilizzati.

Cos’è la cucina healthy: significato e “regolamento”

Quindi: cos’è la cucina healthy?

Se vogliamo dare una definizione completa, possiamo dire che la cucina healthy è un approccio all’alimentazione che ha come obiettivo primario fornire al corpo le sostanze nutritive di cui ha bisogno in ottica di benessere. 

Ma la cucina healthy ha un significato che va oltre questa definizione e che è stato codificato in un vero e proprio prontuario di riferimento.

  • Ogni piatto che consumiamo nel corso della giornata deve contenere una dose minima di olio extravergine di oliva crudo, uno dei “grassi buoni” che fanno bene al nostro corpo.
  • Prima di pranzo, mangiamo qualche forchettata di insalata, in modo da rimpinguare le scorte di vitamine, minerali e fibre.
  • Prendiamoci il tempo per masticare bene ogni boccone prima di deglutire.
  • Riduciamo al minimo il consumo di carne.
  • Non saltiamo mai la colazione: organizziamoci per farla prima delle 8 e ricordiamoci di includere una buona quantità di frutta.è un trend che sta conoscendo un successo crescente.
  • Riduciamo i latticini e sostituiamoli con pesce (oppure alternative vegane ricche di calcio) e alimenti ricchi di omega 3.

Il futuro della cucina healthy

Cosa possiamo aspettarci dal futuro della cucina healthy?

Alla fine dei conti, si tratta di un approccio all’alimentazione che risponde a un’esigenza estremamente diffusa: quella di mangiare cibo buono e sano, senza rinunciare al sapore né alla salute.

Con tutta probabilità, sentiremo quindi parlare sempre più spesso di ricette e ristoranti healthy, con sfumature e sotto-tendenze diverse – Upcycled Food, chilometro zero, Fast Casual, solo per citarne alcune.

La sfida sarà non farsi trascinare dalla necessità di cavalcare l’onda a ogni costo, rimanendo fedeli ai principi fondamentali della cucina healthy: nel nostro piccolo, è ciò che noi di FreshEnergy cerchiamo di fare ogni giorno!

Sempre più persone desiderano mangiare in modo salutare senza rinunciare al piacere della tavola: per questo ho creato FreshEnergy. Se vuoi intraprendere questo viaggio con me, ti invito a scoprire il nostro franchising etico!

Seguimi su Instagram e Facebook.

SHARE THIS ON: