Buddha Bowls: cosa sono e perchè stanno avendo successo

buddha bowl cosa sono

Le Buddha Bowls sono arrivate da poco in Italia e stanno conoscendo un discreto successo, tra gli appassionati di alimentazione sana ma non solo.

C’è chi le definisce “la nuova frontiera dell’insalatona”, c’è chi invece ne parla come di veri e propri “momenti di benessere”.

In questo articolo cerchiamo di capire perché le Buddha Bowls piacciono sempre di più.

 

Cosa sono le Buddha Bowls?

Le Buddha Bowls sono un piatto freddo che può essere inserito in una dieta vegetariana e spesso anche in una dieta vegana. Di solito ha una base di verdura a foglia verde con l’aggiunta di grano integrale, verdura colorata e frutta o bacche a piacere. 

Una volta preparata la base si aggiunge una parte proteica vegana: possiamo spaziare tra hummus, legumi, tempeh o tofu, abbinati a frutta secca a guscio, semi o avocado. 

Ora, uno dei tratti distintivi della Buddha Bowls è questo: anziché mescolare tutti gli ingredienti come in un’insalata tradizionale, questi vengono disposti ad arte, in modo che il piatto non conquisti solo con il suo sapore ma anche con il suo aspetto!

“Molto interessante, ma cosa c’entra Buddha?”

È un’ottima domanda che non ha una risposta chiara.

Si inizia a parlare di Buddha Bowls nel 2013, a Toronto, dove il ristorante Juice for Life comincia a includere le Buddha Bowls nel proprio menù, per poi conoscere una popolarità crescente anche ben oltre le frontiere canadesi.

Il riferimento a Buddha potrebbe ricollegarsi al bilanciamento del piatto, o alla leggenda secondo cui Buddha riempiva la sua scodella con tutto ciò che la popolazione poteva offrirgli.

 

Le Buddha Bowls fanno bene?

Come per tutti i piatti, esotici o meno, sono gli ingredienti e la preparazione a determinare quanto sono buoni e quanto sono sani.

Dobbiamo però ammettere che le Buddha Bowls stanno riuscendo nell’intento di rendere di moda pasti a base vegetale, con i benefici che ne derivano per la salute della popolazione.

Altro aspetto interessante: le Buddha Bowl sono comode. Se preparate con cura, permettono di assumere in un piatto unico tutte le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno fino al pasto successivo, senza appesantire. 

 

Il modo giusto di preparare le Buddha Bowls

Come facciamo a preparare delle Buddha Bowls buone e sane?

Ecco alcuni consigli:

  • scegliamo almeno 2-3 tipi di verdura diversi;
  • aggiungiamo una “base” di cereali complessi come riso integrale o quinoa;
  • evitiamo salse pesanti o topping fritti;
  • aggiungiamo anche ingredienti non-vegetali come pollo o tonno, ma senza esagerare;
  • attenzione alle porzioni!

 

Il bello delle “Scodelle di Buddha”? È difficile sbagliare: forse i primi tentativi non porteranno risultati ottimali, ma con la pratica ci si perfeziona – soprattutto per quanto riguarda l’impiattamento.

Se invece cerchi l’ispirazione giusta, di seguito ti presento alcune delle Buddha Bowls preferite dai nostri clienti!

 

Rainbow bowl

Una classica bowl vegan con quinoa, ceci speziati, avocado, melanzana al forno, spinaci, pomodorini, carote, salsa tahin. Si capisce perchè l’ho chiamata “Rainbow”, vero?

Chicken bowl

Vuoi un pranzo buono, sano e energetico? Le Nourish Bowl fanno per te. In particolare, una bowl a base di riso integrale, petto di pollo alla griglia, lattuga, mais, pomodorini, fagioli neri, avocado, cipolla rossa, salsa di limone. 

Una scelta obbligata per chi vuole sentirsi sazio fino all’ora di cena!

Tempeh Buddha Bowl

Se mai è esistito un “momento di benessere” in forma di Bowl (vedi sopra) è proprio questo: una combinazione di spinaci, quinoa, tempeh, pomodorini, cavolo viola, avocado e salsa miso per amalgamare il tutto, per una Buddha Bowl leggera ma nutriente!

Ti invito a unirti al Fresh Club! Scarica la nostra App, scopri ogni giorno nuove idee per un’alimentazione sana… e ordina online le nostre Bowls! 

Clicca qui per scaricare la nostra app!

SHARE THIS ON: