Il Grano saraceno: un tesoro nascosto della cucina italiana

grano rataceno ricetta

Il grano saraceno è tra gli ingredienti più sani, nutrienti e versatili che possiamo trovare, soprattutto quando viene consumato in chicchi. E se viene preparato nel modo giusto ne guadagna anche in sapore!

Di seguito la ricetta che usiamo ogni giorno nel nostro ristorante e qualche consiglio su come usare al meglio il grano saraceno.

 

Ricetta per grano saraceno

  • Anzitutto, sciacquiamo i chicchi in una casseruola: per un tazza di grano avremo bisogno di 1,5 tazze d’acqua.
  • Facciamo bollire l’acqua e abbassiamo la fiamma, poi copriamo il tutto con un coperchio e aspettiamo che l’acqua venga assorbita.
  • Dopo circa 10-15 minuti non sentiremo più il “sibilo” emesso durante la cottura; a questo punto spegniamo il fornello e lasciamo il tutto a riposare per altri 10-15 minuti.
  • Procediamo a sgranare i chicchi usando una forchetta e aggiungiamo un pizzico di sale.
  • A questo punto, possiamo condire i chicchi di grano saraceno con quello che preferiamo: pesto e ceci, verdure, legumi… mescoliamo il tutto e avremo una bowl adatta a pranzo come a cena!

E ricordiamo di tostare i chicchi di grano saraceno prima della cottura: migliorerà il sapore e si ridurranno i tempi di cottura.

 

Perchè il grano saraceno fa bene

Il grano saraceno, nonostante il suo nome possa ingannare, non è effettivamente un cereale ma uno pseudo-cereale ricco di nutrienti. Vediamo tutti i modi in cui ci fa bene:

  • È una fonte eccellente di proteine, fibre, vitamine del gruppo B e minerali come il magnesio e il manganese: di conseguenza, è ottimo per la salute cardiovascolare, contribuenso a regolare la pressione arteriosa e il livello di colesterolo nel sangue. 
  • La presenza di antiossidanti, come i flavonoidi, conferisce proprietà anti-infiammatorie e potenziali benefici per la salute delle cellule. 
  • Se parliamo di dieta e controllo del peso, grazie all’alto contenuto di fibre il grano saraceno favorisce la digestione e contribuisce al senso di sazietà. 

Uno dei grandi vantaggi del grano saraceno è che non contiene glutine, caratteristica che lo rende una scelta ideale per le persone con intolleranze. 

 

Pasta di grano saraceno: alternative senza glutine

La pasta tradizionale è uno dei capisaldi della dieta mediterranea, ma non è per forza un piatto sano: la pasta di grano saraceno è una scelta nutriente e deliziosa per coloro che cercano un’alternativa. Ottenuta dalla macinazione dei semi di grano saraceno, questa pasta ha una consistenza leggermente più rustica rispetto alla pasta di grano comune.

Questo tipo di pasta può essere utilizzata in una varietà di piatti, dalle classiche ricette di pasta alle insalate, ai sughi di verdure e molto altro. Con il suo profilo nutrizionale unico e il suo sapore caratteristico, la pasta di grano saraceno aggiunge un tocco di varietà e salute alla tavola, rendendo i pasti ancora più gustosi e soddisfacenti. E grazie alla sua assenza di glutine, come abbiamo visto, è anche adatta per coloro che soffrono di intolleranza al glutine. 

Ricordiamo che le possibilità sono davvero innumerevoli! Ad esempio il grano saraceno viene usato nella colazione tipica di molti popoli dell’Est Europa, in una forma simile al porridge.

 

Vuoi saperne di più sul grano saraceno e su altri ingredienti a base vegetale? Scarica la nostra App – o meglio ancora, vieni a trovarci! – e scopri ogni giorno un nuovo modo di mangiare sano! 

Seguimi su Instagram e Facebook.

SHARE THIS ON: