La mia esperienza con l’alimentazione consapevole

alimentazione consapevole esperienza

L’alimentazione consapevole (o mindful eating) non è una dieta quanto un approccio al cibo che mangiamo tutti i giorni, basato su dei principi che hanno molto in comune con yoga e meditazione.

Ed è un argomento affascinante, su cui c’è molto da scoprire e da imparare. In questo articolo racconto la mia esperienza con l’alimentazione consapevole e perché è un’esperienza che consiglio a tutti coloro che vogliono mangiare in modo più sano!

 

Come ho conosciuto l’alimentazione consapevole

Mi sono avvicinata all’alimentazione consapevole durante le mie “esplorazioni”. 

Prima ancora di aprire il mio ristorante, mi sono resa conto di come quello dell’alimentazione sia un universo in continua espansione, e che c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire.

All’inizio non è stato facile capire con precisione cosa fosse l’alimentazione consapevole: possiamo definirlo un approccio al consumo di cibo che mira a valorizzare al massimo l’esperienza sensoriale. La caratteristica che mi ha affascinato di più è stata l’importanza posta al tempo dedicato all’atto di mangiare, in opposizione all’abitudine di mangiare in fretta, a cui spesso siamo costretti da stili di vita sempre più frenetici.

A livello più concreto, l’alimentazione consapevole si può quindi declinare nella scelta di cibi sani e nutrienti, nell’esplorazione di tali cibi con tutti i sensi a nostra disposizione e sul concetto fondamentale di mangiare lentamente, prendendosi il tempo di portare a termine questa esplorazione.

L’obiettivo finale è imparare a nutrirsi con rinnovata coscienza, nella consapevolezza che quello che mangiamo – e il modo in cui mangiamo – determinano la qualità della nostra vita.

Leggi anche L’alimentazione Diventa Meditazione?

 

Esperimento di mindful eating con l’uva passa

Nella mia esperienza, il passaggio dalla teoria alla pratica dell’alimentazione consapevole si è svolto con l’esercizio dell’uva passa, uno degli esercizi pratici più diffusi per chi inizia a praticare la mindful eating. 

 

Come funziona?

Prendiamo un singolo acino di uva passa. 

Teniamolo al centro del palmo della mano, guardiamolo come se non ne avessimo mai mangiato uno, come se non sapessimo cosa fosse, e analizziamone ogni particolare.

Dopo aver studiato l’acino con gli occhi, analizziamolo con il tatto, usando la punta delle nostre dita per definire ogni dettaglio della superficie.

Poi, usiamo l’olfatto. Chiudendo gli occhi, teniamo a lungo l’acino sotto al naso e facciamo attenzione anche a come il nostro corpo reagisce alle sensazioni olfattive che raccogliamo.

Solo a questo punto portiamo l’acino alla bocca. Inizialmente limitiamoci ad appoggiarlo sulla lingua, senza masticare ma mantenendo alta la concentrazione. Solo a questo punto procediamo a masticare, avendo cura di farlo lentamente e a lungo.

A questo punto possiamo raccogliere i frutti del nostro lavoro: dopo aver aperto al massimo tutti i sensi la nostra bocca verrà pervasa da un’esplosione di sapori

 

Alimentazione consapevole nella vita di tutti i giorni

Sarebbe bello – e salutare – poter praticare l’alimentazione consapevole per ogni pasto di ogni giorno, ma purtroppo non è possibile.

Tuttavia ci sono alcune buone pratiche e accorgimenti che possiamo adottare nella vita di tutti i giorni.

 

Consapevoli di cosa mangiamo

In questo senso, l’alimentazione consapevole ha molto in comune con la filosofia che portiamo avanti nel nostro ristorante. Sapere cosa stiamo mangiando è molto importante: di conseguenza, è importante imparare a leggere le etichette degli alimenti che acquistiamo. Se possibile, è sempre consigliabile scegliere ingredienti di stagione e provenienza certificata.

Facciamo la spesa a stomaco pieno

L’alimentazione comincia con la spesa, quindi anche la spesa va fatta con consapevolezza. Facciamo in modo di preparare una lista dettagliata e di andare a fare la spesa a stomaco pieno: compriamo quello che ci serve senza cedere a troppe “tentazioni”.

Prendiamoci tempo per cucinare

Ogni tanto, prendiamoci il tempo di cucinare. E prendiamoci il tempo di farlo assaporando ogni momento, ogni profumo, ogni sensazione. Trasformiamo la preparazione del pasto in un’esperienza di meditazione!

 

Se cerchi qualche spunto o qualche informazione sull’alimentazione consapevole, ti invito a unirti al Fresh Club! 

Clicca qui per scaricare la nostra app!

Seguimi su Instagram e Facebook.

SHARE THIS ON: