Come fare lo smoothie (e perchè fa bene)

come fare lo smoothie

Come fare lo smoothie?

Gli smoothie sono sani, versatili e – se fatti nel modo giusto – davvero deliziosi! Sono sempre più diffusi nei menù di bar e ristoranti, ma sono facili da fare anche a casa.

Ecco come!

Come fare lo smoothie: una ricetta per la colazione

Su come fare lo smoothie si può dire molto, ma cominciamo con una ricetta!

Questo è il Breakfast Smoothie, ideale per una colazione saporita, salutare e altamente nutriente.

INGREDIENTI

  • 30 grammi di fiocchi d’avena
  • mezza mela
  • mezza banana congelata (meglio se molto matura)
  • 180 ml d’acqua
  • mezzo cucchiaio di cannella
  • mezzo cucchiaio di semi di lino macinati
  • 1 cucchiaio di burro di mandorla
  • un pizzico di sale

PREPARAZIONE

Frulla insieme tutti gli ingredienti fino a raggiungere una consistenza cremosa. Facile, vero?

 

Differenze tra smoothie e frullato

“Cosa cambia rispetto al frullato?”

Subito dopo “come si fa lo smoothie”, questa è una delle domande che sento più spesso quando parlo di Smoothie. Quindi, vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Il frullato, nella sua accezione comune, è un drink che si prepara mescolando frutta a piacere e latte fresco. Poi c’è il frappè, che si ottiene mescolando frullato e gelato.

Lo smoothie, come abbiamo visto, è invece una bevanda a base di frutta o verdura frullate (spesso congelate), alle quali si può aggiungere acqua, yogurt o latte di soia. Altra cosa interessante: gli smoothies sono un ottimo modo per assumere i cosiddetti “boosters”, come semi di lino, semi di chia, frutta secca, avena e altri ingredienti estremamente nutrienti.

Il nome “smoothie” ha origine nell’America degli anni Sessanta, a indicare qualcosa di leggero. Proprio questa è la caratteristica più distintiva di questa bevanda: l’assenza di latte, o suoi derivati, rende gli smoothie facili da digerire, mentre la presenza di ingredienti congelati ne garantisce la freschezza.

Leggi anche Colazione Sana Per Dimagrire: 5 Idee Da Provare

Tutti i benefici dello smoothie

Lo smoothie ha la reputazione di bevanda salutare, ma tutto dipende dalla preparazione!

Imparare a come fare uno smoothie a regola d’arte significa infatti saper scegliere gli ingredienti da utilizzare per godere di tutti i benefici di questa bevanda.

Ad esempio, evitiamo di aggiungere zucchero o succo di frutta industriale, o trasformeremo un drink sano e saporito in una bomba calorica!

Esistono decine di modi per preparare uno smoothie sano. Scegliendo la giusta combinazione e proporzione di ingredienti, avremo una bevanda che possiamo consumare a colazione o come spuntino di metà mattina o metà pomeriggio. 

Le specifiche qualità degli smoothie dipendono quindi da frutta e verdura contenuti, ma in linea di massima possiamo dire che ci consentono di assumere grandi quantità di vitamine e fibre.

I benefici delle vitamine sono ben noti e contribuiscono, tra le altre cose, a difendere il benessere del sistema cardiaco e circolatorio, la salute della pelle e della vista; rinforzano le difese immunitarie, aiutano il ricambio cellulare e favoriscono il buonumore!

Leggi anche Overnight Oats: Abbiamo La Merenda Definitiva?

Delle fibre si parla meno ma sono egualmente importanti: oltre a proteggere contro diverse tipologie di tumori, abbassano il livello di colesterolo e rallentano l’assorbimento di grassi, glucosio e carboidrati. Più ancora, creano una sensazione di sazietà duratura, che favorisce la perdita di peso. Uno dei punti di forza degli smoothie è la caratteristica di mantenere intatto il contenuto di fibre degli ingredienti scelti, con tutti i vantaggi che ne derivano.

Infine, non dobbiamo dimenticare che gli smoothies sono anche un ottimo modo per fare il pieno di probiotici, organismi vivi che abitano dentro il nostro intestino e hanno un’importanza fondamentale per la nostra digestione.

Ti invito a unirti al Fresh Club! Scarica la nostra App, scopri come fare lo smoothie e altri consigli per mangiare sano e buono! 

Clicca qui per scaricare la nostra app!

SHARE THIS ON: